Il Network Marketing in Italia dopo il Covid 19

Spero siate tutti in buona salute e desiderosi di mettere in pratica i propositi e le idee che vi sono venute in mente in questi ultimi mesi.di Lockdown.

Prima di tutto le buone notizie. 

La vita continua e abbiamo scoperto che l'attività di Network che ci aveva colpito, si può fare anche da casa senza problemi, anzi con maggiore efficacia e minore perdita di tempo.

Ascoltate i suggerimenti dei vostri Sponsor. 

Non si tratta di fare Smart Working (che è un'altra cosa) bensì di imparare a sfruttare gli strumenti di cui avevate già sentito parlare ma che non avete ancora incominciato ad usare su base professionale.

L'importante è concentrarsi sui principi che vi sono stati sicuramente già ripetuti dalla vostra Upline.

Non inventate nulla di nuovo: il Network era così anche 50 anni fa.

L'unica variante sicuramente produttiva è stata l'esperienza che abbiamo avuto tutti in tutto il mondo: il Covid19. 

La flessibilità dei singoli operatori del Network è stata messa alla prova dalla pandemia mondiale e la risposta è stata ovunque quella dell'aumento delle persone interessate a questa attività.

Oggi molte persone hanno imparato il significato della parola "webinar" o anche di "videoconferenza online" ed hanno rapidamente imparato a collegarsi con il PC di casa risparmiando tempo  e aumentando le possibilità di confrontarsi con altre persone.

Ma il mio messaggio oggi è quello di stare ancorati sui sistemi messi a punto in tanti anni di esperienze. 

Vi dice nulla l'espressione: per prima cosa fai la tua lista! 

E' una ottima abitudine: fatene buon uso.

Poi magari invita i nominativi che hai inserito nella tua lista all'ultimo webinar organizzato dal tuo sponsor e divertiti.

Buona Fortuna con IL Network Marketing in Italia.