Aloe : la pianta amica del Colon

Pubblicato da Giancarlo Berardi il

Da molti secoli l'Aloe depura e rigenera il Colon 

I nostri antenati si sono accorti molto presto delle virtù dell'aloe. Di due in particolare:la capacità di rigenerare la cute e quella di riattivare l'intestino.
Per quanto riguarda quest'ultima, probabilmente gli antichi avevano notato che il lattice colorato che si trova sotto le foglie ha forti effetti lassativi. Oggi sappiamo che l'azione di questa parte è fin troppo marcata per le nostre mucose intestinali, che possono risultarne irritate. Ma in realtà anche il succo di Aloe vera (quello depurato dal lattice colorato e dall'aloina che contiene) aiuta a ritrovare la regolarità intestinale, in modo più delicato ma efficace, proteggendo allo stesso tempo le mucose e lenendo le infiammazioni. E proprio questo succo bisogna scegliere,quindi, se si punta a rigenerare il colon e a mantenerlo super efficiente.

 

SE Il Problema è Cronico....

Se la stitichezza  è un problema cronico e desideri un intervento più marcato, puoi abbinare il succo di Aloe Vera all'acqua di prugne. Per ottenere quest'ultima, lascia in ammollo 2 prugne essiccate in un bicchiere di acqua, in frigorifero, per tutta la notte.
Al mattino togli le prugne (se vuoi puoi mangiarle a colazione, con muesli o lo yogurt) e aggiungi il misurino di succo di aloe da bere direttamente all'acqua rimasta nel bicchiere, che nel corso della notte si sarà arricchita di mucillagini e sostanze benefiche.
L'effetto riattivante è assicurato.

La Stipsi occasionale

In caso di stipsi occasionale, per ritrovare la regolarità senza ricorrere a farmaci lassativi, puoi provare un'assunzione  prolungata di succo di Aloe Vera, nel contesto di una dieta sana, ricca di vegetali, liquidi e fibre. Il momento migliore per bere questo integratore è la mattina, a digiuno (circa 30 minuti prima di colazione): puoi assumere un misurino di puro succo (in genere pari a 50 ml) senza diluirlo.
Se desideri un'azione più marcata, invece, prova ad abbinare l'acqua di prugne, preparata come sopradescritto.

Prosegui per un mese ed eventualmente ripeti, dopo una settimana di pausa. 

0 commenti

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati